Archivi categoria: Formazione

Cascina San Vincenzo: com’è andata…

Il 23 settembre abbiamo partecipato al convegno di Monza, organizzato da Cascina San Vincenzo. I temi trattati sono stati per noi di grande interesse e i relatori si sono confermati sicuramente all’altezza del compito. La sala era piena e tra i partecipanti erano presenti molti genitori di bambini con autismo, che sono stati i primi ad intervenire nel dibattito, portando la testimonianza della realtà che vivono e che hanno vissuto.

Siamo tornati a casa da un lato un po’ gasati, perchè prender parte ad un progetto come quello di Cascina San Vincenzo, averlo visto nascere e vederlo prendere forma, ci dà l’impressione di partecipare, come piccoli mattoni, alla costruzione di una risposta per queste famiglie, anche attraverso la formazione di una cultura sull’autismo nella scuola, tra professionisti, sul territorio; d’altra parte, le domande delle famiglie prevedono un qui ed ora, partono giustamente dal presupposto che per il loro bambino è oggi il tempo della presa in carico precoce, degli insegnanti formati e delle strutture pronte ad occuparsi del loro figlio.

Oggi è per noi il tempo di ascoltare i bisogni di questi genitori per i loro bambini, ma oggi è comunque anche il momento di essere “mattoncini” per quelli che verranno. Rimbocchiamoci le maniche e buon lavoro!

Maria per paroletue


Per l’autismo a Monza in un’ottica innovativa

Il 23 settembre, a Monza, Cascina San Vincenzo, l’associazione con la quale abbiamo recentemente iniziato un’entusiasmante collaborazione, organizza un convegno sull’autismo. Proviamo a dirvi perché vale la pena partecipare.

Questa giovane realtà (giovane per modo di dire, perché compongono l’équipe e collaborano al progetto professionisti di esperienza), con sede a Concorezzo, si presenta attraverso interventi di relatori qualificati, che mettono al centro la famiglia con una cura particolare ai contesti di vita del bambino. Il titolo del convegno, Approccio integrato e contesti di vita, presenta la modalità di presa in carico proposta da Cascina San Vincenzo, che cerca di dare una risposta ai bisogni del bambino, della famiglia, a scuola e nel tempo libero.

Gli altri motivi per cui vale la pena iscriversi: è l’occasione di conoscere professionisti autorevoli in materia di autismo; sono stati richiesti i crediti ECM per tutte le professioni sanitarie; ha un costo contenuto (30€) ed è gratuito per gli studenti universitari. Vi aspettiamo! Sarebbe una bella occasione per incontrarci.

Per scaricare la brochure e iscriversi al convegno www.cascinasanvincenzo.org


in-FORMIAMO! Un corso sull’autismo per noi logopedisti

Janod

Ci capita sempre più spesso di essere inviate a parlare del nostro lavoro a insegnanti, genitori, educatori, psicomotricisti, psicologi e neuropsichiatri che si occupano di disturbi dello spettro autistico. Solitamente i colleghi logopedisti in queste occasioni sono assenti, o costituiscono in ogni caso una minoranza. In passato è successo anche che ad un corso sulla comunicazione attraverso le strategie visive, tenuto da una bravissima collega, fossimo gli unici logopedisti presenti tra un centinaio di partecipanti!

Janod

Da tempo sentiamo la necessità di incontrare colleghi logo, per riuscire una buona volta a parlare liberamente la nostra lingua! E soprattutto per raccogliere pareri e perplessità su quanto proponiamo e sui piccoli traguardi che ci sembra di aver raggiunto. Ma anche per la curiosità di capire: che cosa frena, preoccupa, spaventa i tanti colleghi che preferiscono lasciare che se ne occupino altri (altri logopedisti o altre figure professionali, come diciamo da tempo)?

La Nuova Artec della dott.ssa Silvia Magnani e la ALL (Associazione Logopedisti Lombardi), ci hanno dato l’opportunità di presentare il nostro lavoro nell’ambito di un corso di formazione ecm dal titolo L’intervento logopedico nei disturbi dello spettro autistico. Si tratta di un corso di due giornate (18 e 19 novembre); il programma prevede,  oltre ad un intervento della dott.ssa Magnani sulla comunicazione non verbale, attività pratiche nelle quali mettere subito in campo gli strumenti che cercheremo di condividere (per i dettagli tecnici  www.nuovaartec.it).

Siamo impazienti di conoscere, o di rincontrare, colleghi motivati a condividere con noi questa sfida, sperando davvero che, mettendo a disposizione le nostre competenze, frutto di studio ed esperienza, e le nostre “invenzioni”, si dia il via alla creazione di una rete di logopedisti appassionati a questi temi.

Vi aspettiamo!

SCARICA IL PROGRAMMA