Archivi tag: cascina san vincenzo

Cascina San Vincenzo: Pronti…via!

Sabato 5 aprile si è tenuta l’attesissima inaugurazione di Cascina San Vincenzo, a Concorezzo.

Cascina san Vincenzo

Cascina San Vincenzo

Attesissima da chi, come noi, vive questa realtà da anni e ha vissuto la sua costruzione.
Una costruzione “fisica”, anzi una ricostruzione in questo caso, ovvero quella della Cascina, messa a disposizione da Caritas; ma anche una costruzione “operativa”: la costruzione dell’équipe del centro e del suo modello.
Quest’ultima opera in particolare ci ha viste partecipi in prima persona. È stato un percorso lungo e intenso, fatto di momenti di condivisione, di discussioni animate, di passi avanti importanti e poi magari repentini passi indietro. Non ci siamo mai persi d’animo e ancora condividiamo, discutiamo, andiamo avanti, poi magari torniamo un po’ indietro…. Consapevoli che la strada sarà ancora lunga ma anche che ogni momento speso in questo modo è un arricchimento sia per il nostro centro che per l’équipe, che per i singoli professionisti che la compongono.
Equipe

L’équipe del Centro per l’Autismo di Cascina San Vincenzo

La cascina ben rappresenta anche il modello dell’associazione: la vicinanza alle famiglie, che insieme al bambino sono al centro della presa in carico, e il lavoro nei contesti di vita sono ben rappresentati dalla struttura stessa e dagli spazi della cascina, con gli appartamenti per le famiglie e per l’accoglienza dei ragazzi, gli spazi del centro per i trattamenti, ma anche quelli più ampi per le attività laboratoriali; il tutto sempre “a porte aperte”, come ha ricordato il nostro presidente Efrem Fumagalli.
Ora che la cascina e il centro sono in piedi, ora che le fondamenta sono state posate e che la facciata è in piedi, non resta che continuare a riempire di idee, contenuti e dove possibile di alcune di quelle risposte che tanto dobbiamo alle famiglie e ai bambini.
Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e prima ancora a tutti quelli che ci hanno creduto!

 


Buon 2 aprile!

Il 2 Aprile si celebra la Giornata Mondiale della Consapevolezza  per l’Autismo, voluta dalle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica internazionale sul tema.
Tanta strada rimane da percorrere, tanti quesiti rimangono aperti, ma è significativo vedere le iniziative per questa giornata e per questa settimana, moltiplicarsi anno dopo anno.
Ecco qualche appuntamento:
la mattina del 2 Aprile parteciperemo all’inaugurazione della mostra “Espressioni d’Arte”, organizzata da Angsa Lombardia con Finger Talks, presso il palazzo Pirelli a Milano (http://www.angsalombardia.it/objects/espressioni_d_arte%202-3-4apr2014.pdf).
Per celebrare questa giornata Finger Talks ha previsto una promozione su Immaginario: solo per il 2 Aprile l’abbonamento trimestrale costerà la metà. (http://www.fingertalks.it/2014/03/finger-talks-celebra-la-giornata-mondiale-della-consapevolezza-dellautismo/)
Questa settimana parteciperemo anche agli eventi organizzati dall’Associazione Cascina San Vincenzo, che culmineranno sabato con l’Inaugurazione della Cascina

 

Infine ricordiamo l’iniziativa internazionale Light Up Blue, promossa da Autism Speaks. Monumenti e palazzi in tutto il mondo saranno illuminati di blu, con l’invito ad illuminare anche le nostre case.
Parole Tue in questi giorni ha illuminato la propria sala d’attesa.
luce blu
Buon 2 aprile a tutti! Con la speranza che l’autismo riceva la stessa attenzione in tutti gli altri giorni dell’anno!.

La parola… a loro!

PrintMolti dei bambini con cui lavoriamo, giochiamo e comunichiamo ogni giorno hanno difficoltà a rispettare il turno; e soprattutto, anche quando imparano a farlo, spesso non sanno prenderselo, o lo fanno a modo loro (“tocca a te“).

Per dar voce alle persone con autismo, anche quelle che comunicano con segnali diversi dalle parole, l’Associazione Cascina San Vincenzo ha scelto di partire da loro, per il suo terzo Convegno del 17 maggio 2014.

Starà a noi raccoglierne le “voci”, capirne i bisogni espressi (o inespressi) e descrivere i nostri tentativi di dare una risposta alle loro richieste d’aiuto, con la semplicità, la professionalità e l’umiltà di riconoscere anche i nostri limiti e gli insuccessi.

Se volete portare un vostro contributo, raccontate una vostra esperienza, partendo dalle “parole” di bambini, ragazzie e adulti con autismo che, a modo loro, hanno “raccontato” le proprie fatiche ed esigenze. Il convegno verrà interamente dedicato agli interventi selezionati dalla segreteria scientifica.

Come?

Partecipate alla Call For Papers, compilando la scheda di iscrizione. Avete tempo fino al 14 marzo. E ovviamente… vi aspettiamo numerosi al Convegno!